Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 981

Rollè in casseruola

Pubblicato in Ricette

Il procedimento è simile allo spezzatino, ma in questi casi l'infarinatura non è importante.

Scaldare l'olio evo in una pentola medio/alta con fuoco medio e versare dentro il classico triti di

cipolle carote e sedano, mettine abbastanza perchè in questo caso non ci saranno patate e piselli

quindi alla fine dovrà essere frullato il trito per avere un sughetto denso.

Continua...

Pizzaiola alla napoletana

Pubblicato in Ricette

Mettere un filo di olio evo in una padella abbastanza grande per le due fette di pizzaiola contenute

nella relativa busta sottovuoto e scottare due mezzi spicchi d'aglio, previo aver estratto la parte più

interna, a fuoco dolce.

Continua...

Spezzatino

Pubblicato in Ricette

Scaldare l'olio evo (attenzione un filo non sarà sufficiente) in una pentola medio/alta con fuoco medio e versare dentro il classico triti di cipolle carote e sedano.

Infarinare lo spezzatino (circa 500gr.) e metterlo nella pentola scottando i bocconcini su tutti i lati.

Continua...

La corretta sigillatura della carne

Pubblicato in Ricette

Per sigillatura della carne si intende una rosolatura o comunque una scottatura veloce della superficie esterna al fine di continuare la cottura a temperature più basse, sia che si cucini in padella, al forno, alla brace o anche in pentola.

Il procedimento di sigillatura produce una crosticina che imprigiona i succhi interni della carne durante la cottura, migliorando le proprietà dell'alimento, il gusto ed anche il sapore complessivo della portata.

Risulta quindi indispensabile cuocere prima la carne su tutti i lati e, solo in un secondo momento, dedicarsi alla cottura a temperatura più bassa.

Grazie al processo di sigillatura non ci sarà fuoriuscita dei succhi interni: tale protezione semplifica la preparazione della carne che richiederà solo attenzione al tempo di cottura in base allo spessore, alle preferenze o al gradimento (al sangue, media o ben cotta).

Si sconsiglia vivamente di non incidere la carne in superficie evitando la consuetudine dell'ispezione visiva con il taglio del coltello.

Continua...